Che cos'è il vaginismo?

Definizione: ricorrente o persistente contrazione involontaria dei muscoli perineali che circondano il terzo esterno della vagina quando si tenta la penetrazione. La contrazione può variare da una forma lieve, che induce una certa tensione e disagio, fino a forme gravi, che impediscono la penetrazione.
Il vaginismo è caratterizzato da una ricorrente o persistente contrazione involontaria dei muscoli perineali che circondano il terzo esterno della vagina. La contrazione si manifesta durante i tentativi di qualunque tipo di penetrazione vaginale e può presentarsi in un forma lieve e indurre un certo livello di tensione o disagio, o in forme più gravi, che impediscono la penetrazione (APA, 2001). Talvolta è sufficiente il solo pensiero di penetrazione vaginale a provocare lo spasmo muscolare (APA, 2001).

Sintomi

Contrazione involontaria dei muscoli perineali che circondano il terzo esterno della vagina

Il Trattamento

E’ riconosciuto che il trattamento in caso di vaginismo e’ piuttosto semplice e la prognosi, rispettando le eccezioni, e’ positiva. La terapia si focalizza sia sulla riduzione dell’ansia riguardo alla penetrazione, sia sulla desensibilizzazione della donna in modo da decondizionare il riflesso molesto al fine di eliminare la reazione vaginismica. Una specificita’ di questo trattamento consiste nell’incoraggiare la paziente a sostenere le sensazioni spiacevoli come la paura e l’ansia che possono manifestarsi durante la cura. Pur preferendo il trattamento in coppia si prende in considerazione anche la sola donna: infatti non sempre esiste una relazione stabile o un partner disponibile e non si puo’ aspettare che la situazione cambi per iniziare il trattamento.