Dall’entrata in vigore della legge 170/10, che regolamenta la questioni riguardanti le Dislessie e i DSA, sono trascorsi diversi anni ma, nonostante questo, molte regioni non hanno emanato prescrizioni che chiariscano a chi rivolgersi per ottenere una diagnosi di DSA che sia valida a scuola.

In sintesi si può dire che in tutte le regioni italiane sono valide le diagnosi rilasciate dalla ASL, mentre per quanto riguarda la diagnosi privata esistono diverse possibilità a seconda della regione di riferimento.
VEDIAMO COSA SUCCEDE IN SICILIA:
Al fine di garantire a tutti i minori con problemi di DSA la tutela alla salute, anche le diagnosi degli psicologi libero professionisti, possono essere riconosciute dalle scuole siciliane. In particolare l’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia, recependo l’invito dell’Ordine degli Psicologi della Sicilia, ha diffuso una nota ufficiale a tutti i Dirigenti Scolastici sulla possibilità di utilizzare le diagnosi degli psicologi libero professionisti, in attesa del rilascio della certificazione da parte delle strutture sanitarie pubbliche o accreditate.

Il presidente dell’Ordine degli Psicologi della Sicilia, Fulvio Giardina, ha risposto alle famiglie, che avevano manifestato il disagio per i tempi troppo lunghi, portando loro un sostegno concreto, considerando anche che da quest’anno è disponibile, presso le segreterie di ogni scuola, l’elenco degli Psicologi Libero Professionisti che si occupano di nello specifico di valutazione per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento.