Che cos'è la disfunzione erettile?

Il disturbo è caratterizzato da una persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata erezione.
I casi in cui il disturbo si verifica in modo situazionale sono episodici e spesso intercorrenti e l’insorgenza può dipendere da fattori esterni, quali il tipo di partner o l’intensità e qualità della relazione.

Sintomi

Caratterizzata dall’impossibilità fisica dell’organo di compiere l’erezione; quindi l’ atto sessuale.

Il Trattamento

Il trattamento elettivo nei casi in cui il disturbo sia di origine psicologica è la psicoterapia e in particolare la terapia sessuologica quale approccio specifico focalizzato sulla soluzione del sintomo nel breve periodo A essa può essere associata, quando presente una significativa condizione depressiva, una terapia farmacologica antidepressiva.

Nei casi di origine emotiva, la sessuologia consiglia lunghi preliminari allo scopo di aumentare l’intesa e la fiducia con la partner. In particolare la partner deve essere resa consapevole che l’erezione del maschio dipende dal comportamento della partner, e deve adeguarsi di conseguenza onde favorirlo facendolo sentire desiderato da essa.Può capitare che, per cause estemporanee, si verifichi una perdita di erezione.

La conseguente interruzione del rapporto può essere debilitante a livello fisico – con l’interruzione di tutto il complesso processo riproduttivo – e di conseguenza devastante a livello psicologico. Il timore del ripetersi della situazione può divenire la causa principale del blocco, in un circolo vizioso.