Che cos'è il Disturbo da Avversione Sessuale?

La caratteristica essenziale del disturbo da avversione sessuale è  avversione e attivo evitamento, del contatto sessuale genitale con un partner sessuale.
La persona prova ansia, timore o disgusto quando si trova di fronte ad una opportunità sessuale con un partner. L’avversione al contatto genitale può essere focalizzata su un particolare aspetto dell’esperienza sessuale
Il disturbo si manifesta in un persistente, ricorrente o episodico rifiuto, più o meno totale, dei rapporti e dei contatti sessuali. Tale rifiuto si può manifestare relativamente ad un particolare aspetto o estendersi a tutti gli stimoli sessuali
Le reazioni del soggetto esposto allo stimolo sessuale possono variare di intensità e porsi su un continuum caratterizzato da un’ansia moderata con mancanza di piacere da un lato ed un’estrema sofferenza psicologica.

Sintomi

Avversione e attivo evitamento del contatto sessuale, ansia, timore o disgusto quando si trova di fronte ad una opportunità sessuale con un partner.

Il Trattamento

Per il disturbo da avversione sessuale il trattamento di elezione consiste, invece, in una esposizione graduata che porta il soggetto ad affrontare situazioni “sessuali” ansiogene via via sempre più intense e, quindi, in grado di indurre crescenti risposte d’ansia. In ogni caso, occorre esplorare e rielaborare quei fattori di sviluppo o traumatici che possono aver contribuito a creare l’associazione tra sessualità e emozioni negative.