La sessualità è data dall’integrazione di aspetti somatici, fisici, intellettuali e sociali dell’uomo, arricchisce la personalità e la comunicazione dell’amore (OMS)”

La sessualità è un aspetto cardine del benessere psichico, fisico e sociale di ogni individuo. La sessuologia, per natura stessa della sessualità umana, è scienza crocevia di diverse discipline quali la medicina, la psicologia e la sociologia e ha come obiettivo sia comprendere e spiegare la sessualità (aspetto descrittivo) sia la cura dei disturbi sessuali.

Problemi legati alla sfera sessuale possono avere natura organica, endocrino-andrologica: squilibri ormonali, diabete, abuso prolungato di alcool, disturbi neurologici, effetti collaterali di alcuni farmaci, ecc. E’ sempre importante escludere, attraverso una équipe multidisciplinare, con esami medici specifici, la presenza di disfunzioni organiche. Accertata la funzionalità fisica, le cause più comuni delle disfunzioni sessuali (es. desiderio ipoattivo, disfunzione erettile, anorgasmia, eiaculazione precoce, dispareunia, vaginismo….) si rivelano dipendenti da fattori di interferenza psicologica ad emotiva: il sesso è spesso strettamente legato ad

Un malessere associato all’attività sessuale che impedisce, rende spiacevole o dolorosa l’esperienza erotica, genera paura, senso di colpa, vergogna, inadeguatezza. Rivolgersi ad un sessuologo permette di formulare, in un clima professionale, accogliente e non giudicante, una diagnosi multifattoriale e un percorso di cura, in un processo di collaborazione reciproca che consente al paziente di costruire attivamente un nuovo equilibrio con il piacere sessuale.